Cookie Consent by Privacy Policies Generator
Autoscuola

AUTOSCUOLA

INFORTUNISTICA

FABRIS

TELEFONO E FAX

041-462300

Via G. Matteotti, 41/1 30010 - Camponogara (VE)

V.lo Cavour, 1

30010 - Campagna Lupia (VE)

AUTOSCUOLA

Camponogara: dal lunedì al venerdì 9.00 – 12.00 e 15.30 – 19.30.  Corsi di teoria: martedì, giovedì e venerdì 19.30 – 20.30

Camponogara: dal lunedì al venerdì 9.00 – 12.00 e 15.30 – 19.30.  Corsi di teoria Superiori: lunedì e mercoledì 19:30 – 20.45

 

Campagna Lupia:  segreteria e corsi nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì  19.00 – 20.30

Gli esami non finiscono mai!!!

Quante volte abbiamo sentito questa frase, e per quante altrettante abbiamo dovuto darne seguito con sacrifici non indifferenti.

Il fondatore della nostra azienda ha iniziato con gli strumenti dell’epoca, non certo con la tecnologia di oggi che ci accompagna nella pratica di tutti i giorni: una vecchia Olivetti quale macchina da scrivere, una cartellonistica appesa ai muri e un paio di Fiat usate, mescolati con l’entusiasmo di dare vita alla nuova attività, egli di tutto questo ne ha fatto un cocktail vincente tale da portare l’azienda fin dove è ora.

Noi abbiamo continuato facendola crescere, e arricchendola con nuovi servizi e collaboratori, impegnati tutti insieme per affrontare nuove tematiche ed esigenze che la società moderna richiede.

La nostra azienda, ormai da più di mezzo secolo, si è posta quale punto di riferimento sicuro e qualificato nel settore dell’educazione stradale, dove migliaia di giovani hanno potuto conseguire l’agognata patente di guida ricevendo una preparazione adeguata allo scopo, credendo nei nostri obiettivi e nei nostri valori. Noi cerchiamo di istruirli affinchè possano diventare dei conducenti responsabili, e nella loro preparazione e nel loro successo, ricerchiamo la soddisfazione del risultato raggiunto.


Siamo fermamente convinti che centrare un obiettivo spinti dall'abnegazione al proprio lavoro, sia tra le gioie più grandi a cui una persona possa aspirare.


Alla luce di questo, non possiamo che ringraziare di cuore tutti coloro che hanno creduto in noi.

CONSEGUIMENTO PATENTI

Categorie: AM – A1 – A2- A – B - B cod.96 – BE - BS – C1 – C – D1 - D – E – CQC


                 (conseguimento e rinnovo) – KB – ADR e Corsi Cronotachigrafo


Corsi di teoria a rotazione continua nelle sedi di Camponogara e Campagna Lupia

PATENTE AM – a partire dai 14 anni

Abilita alla guida di:

  • ciclomotori a 2 o 3 ruote, con motore termico, di cilindrata non superiore a 50cm3 e velocità massima 45km/h;
  •  quadricicli leggeri di massa a vuoto fino a 425kg, velocità fino a 45km/h e motore a scoppio con cilindrata fino a 50 cm3 ; oppure altri tipi di motore (es: diesel o elettrico) con potenza massima non superiore a 6 kW.

 

PATENTE A1 a partire dai 16 anni

Abilita alla guida di:

  • motocicli leggeri (con o senza carrozzetta) di cilindrata fino a 125cm3, potenza massima fino a 11kW e rapporto potenza/peso non oltre 0,1 kW/kg;
  • tricicli a motore di potenza non superiore a 15kW;
  • macchine agricole che non superino i limiti di sagoma e di massa previsti per i motoveicoli.

Hai bisogno di aiuto?


Vai nella nostra sezione "Contatti" e inviaci la tua richiesta compilando i campi dedicati, noi saremo lieti di trovare risposta ad ogni tuo dubbio nel più breve tempo possibile!

PATENTE A2 – a partire dai 18 anni

Abilita alla guida di:

  • motocicli (con o senza carrozzetta) di potenza fino a 35 kW e rapporto potenza/peso non oltre 0,2 kW/kg, purchè non siano derivati da una versione dello stesso modello che sviluppi oltre il doppio della potenza massima;
  • tricicli a motore di potenza non superiore a 15kW;
  • macchine agricole che non superino i limiti di sagoma e di massa previsti per i motoveicoli.

 

PATENTE A a partire dai 24 anni.

Per chi è in possesso della patente di categoria A2 da almeno due anni, la patente A può essere conseguita anche prima dei 24 anni.

Abilita alla guida di:

  • motocicli di tutti i tipi (con o senza carrozzetta) senza limitazioni di potenza;
  • tricicli di potenza superiore a 15kW solo dopo aver compiuto i 21 anni di età;
  • macchine agricole che non superino i limiti di sagoma e di massa previsti per i motoveicoli.

DOMANDE COMUNI

Patenti AM – A1 – A2 – A3

  • Domanda: dove posso circolare con il foglio rosa?


Con il foglio rosa si può circolare su strade poco frequentate (senza limitazioni territoriali).

Il Codice della Strada non spiega il significato dei termini “poco frequentate”, pertanto, l’organo accertatore, a suo giudizio, stabilirà in base alla tipologia della strada e alla densità di traffico che in quel momento presenta, se il conducente titolare del foglio rosa sta commettendo un’infrazione o meno.

  • Domanda: posso trasportare un passeggero?

 

In possesso di Foglio Rosa, il Codice della Strada non vieta al conducente di trasportare un passeggero. Tuttavia, in ambito civilistico, è consigliabile controllare le indicazioni riportate nelle polizze assicurative, in quanto, il vuoto normativo è spesso colmato da prescrizioni dettate dalle compagnie assicurative. Una volta conseguita la patente, il conducente può trasportare un passeggero purché il primo abbia compiuto 16 anni ed il veicolo sia omologato per due.

 

  • Domanda: con la patente A1 su che strade posso circolare?

 

La patente A1 permette di circolare su strade urbane ed extraurbane secondarie.

 

  • Domanda: serve un abbigliamento particolare per l’esame di guida?

 

L’abbigliamento richiesto consiste in: casco di tipo integrale, guanti, giacca con protezioni omologate per gomiti e spalle, scarpe chiuse, paraschiena, pantaloni lunghi e protezioni per le ginocchia.

Ad accezione del casco e delle scarpe chiuse (strettamente personale o legato alla conformazione fisica di ciascun candidato), il restante abbigliamento viene fornito da noi.

 

  • Domanda: come si svolge l’esame di teoria?

 

L’esame di teoria per la patente AM è a quiz e informatizzato.

Il candidato dovrà rispondere a 30 domande, con un massimo di 3 errori in 25 minuti di tempo.

L’esame di teoria per la patente A1 è a quiz e informatizzato.

Il candidato dovrà rispondere a 40 domande, con un massimo di 4 errori in 30 minuti di tempo.

Per le categorie di patenti A2 e A, se il candidato è in possesso di patente A1 o B si dovrà effettuare solo l’esame di guida.

 

  • Domanda: come si svolge l’esame di guida per le patenti AM?

 

L’esame di guida si svolge in aree chiuse al traffico appositamente attrezzate e consiste nell’esecuzione di talune manovre, diverse a seconda del veicolo con il quale si effettua.

  1. SLALOM: il candidato dovrà effettuare un percorso costituto da 5 coni in linea, lasciando alternativamente da una parte e dall’altra ciascuno dei 5 coni, e scostandosi da essi il meno possibile.
  2. OTTO: Il candidato dovrà descrivere un otto, quanto più possibile regolare, avvolgente i 2 coni posti inizialmente e collocato all’interno della zona delimitata dai 10 coni aggiunti.
  3. PASSAGGIO IN CORRIDOIO STRETTO: il candidato deve percorrere il corridoio a bassa velocità.
  4. FRENATURA: Il candidato, partendo dall’inizio della base di 25 m, deve arrestare il veicolo in modo che la ruota anteriore superi il primo allineamento, ma non il secondo.
  • Domanda: come si svolge l’esame di guida per le patenti A1 - A2 e A?

 

L’esame di guida si svolge con le stesse modalità per le patenti A1, A2 e A e qui di seguito illustrate.

 

Le prove si svolgono in area chiusa, appositamente attrezzata, libera da ogni tipo di ostacolo e nel traffico.

 

I FASE: VERIFICA DELLA CAPACITÀ DI PREPARARSI AD UNA GUIDA SICURA

 

Il candidato deve sapersi preparare ad una guida sicura, effettuando le seguenti operazioni:

 

  1. indossare correttamente il casco integrale e abbigliamento protettivo di altro tipo, ove prescritto;
  2. effettuare, a caso, un controllo di pneumatici, freni, sterzo, interruttore di emergenza, catena, livelli dell'olio, luci, catadiottri, indicatori di direzione e dispositivi di segnalazione acustica;
  3. togliere il motociclo dal cavalletto senza l'aiuto del motore e camminare a fianco del veicolo;
  4. parcheggiare il motociclo sul cavalletto;

 

II FASE: ESECUZIONE DELLE MONOVRE SVOLTE SU PERCORSI CONFORMI A QUELLI PREVISTI DAL D.M. 08.1.2013 (modificato e integrato con D.M. 26.9.2018) SECONDO LE DUE PROVE SOTTO RIPORTATE

1) Prova di equilibrio a velocità ridotta e di passaggio in corridoio stretto

 

Svolgimento

 

Il candidato effettua dapprima uno slalom nel primo corridoio, lasciando sulla destra il primo cono posto alla distanza di 2,2 metri dalla partenza.

Al termine dello slalom il candidato dovrà descrivere, a velocità ridotta, nel modo più regolare possibile, un percorso avvolgente il cono posto centralmente. Successivamente percorre il corridoio stretto.

 

Determina l'esito negativo delle prove una delle seguenti irregolarità:

 

  • toccare uno o più coni;
  • saltare un cono durante lo slalom o uscire dal percorso;
  • mettere un piede a terra;
  • coordinare in modo irregolare la guida, dimostrando scarsa abilità;
  • impiegare un tempo inferiore a 15 secondi per completare il percorso.

2) Prove di equilibrio, di superamento ostacolo e di frenata

 

Svolgimento

 

Il candidato effettua dapprima uno slalom lasciando indifferentemente, sulla destra o sulla sinistra, il primo cono.

Al termine dello slalom dovrà passare tra tre coni posti al centro della pista, quindi percorrere il secondo corridoio, passando

all'interno dei coni distanziati di 1 metro ed infine arrestare il veicolo in modo che la ruota anteriore superi il primo allineamento, ma non il secondo.

 

Determina l'esito negativo delle prove una delle seguenti irregolarità:

 

  • toccare uno o più coni;
  • saltare un cono durante lo slalom o uscire dal percorso;
  • mettere un piede a terra;
  • coordinare in modo irregolare la guida, dimostrando scarsa abilità;
  • arrestare il motociclo con la ruota anteriore che non ha superato il primo allineamento o che ha superato il secondo allineamento;
  • impiegare un tempo superiore a 25 secondi per completare il percorso.

III FASE: COMPORTAMENTO NEL TRAFFICO

In questa fase l'esaminatore segue il candidato a bordo di una autovettura messa a disposizione dal candidato privatista. Per impartire le indicazioni relative al percorso l’esaminatore utilizza un sistema di comunicazione audio, verificando che tale sistema sia dotato di vivavoce attivo, sia in chiamata che in ricezione, in modo permanente.

 

Il candidato deve eseguire, in condizioni normali di traffico, in tutta sicurezza ed adottando le opportune precauzioni, le seguenti operazioni:

 

A) partenza da fermo: da un parcheggio, dopo un arresto nel traffico, uscendo da una strada secondaria;

B) guida su strada rettilinea: comportamento nei confronti dei veicoli che provengono dalla direzione opposta, anche in caso di spazio limitato;

C) guida in curva;

D) incroci: affrontare e superare incroci e raccordi;

E) cambiamento di direzione: svolta a destra ed a sinistra; cambiamento di corsia;

F) ingresso/uscita dall'autostrada (o eventuali strade ad essa assimilabili): ingresso mediante corsia di accelerazione; uscita mediante corsia di decelerazione;

G) sorpasso/superamento: sorpasso di altri veicoli (se possibile); superamento di ostacoli (ad esempio vetture posteggiate); essere oggetto di sorpasso da parte di altri veicoli (se del caso);

H) elementi e caratteristiche stradali speciali (se del caso): rotonde; passaggi a livello; fermate di autobus/tram; attraversamenti pedonali; guida su lunghe salite/discese; gallerie;

I) rispetto delle necessarie precauzioni nello scendere dal veicolo.

 

 

Il candidato è ammesso a sostenere le prove di cui alle FASI II e III, solo se ha superato, rispettivamente, le prove di cui alle FASI I e II.

DOMANDE COMUNI

Patente B

  • Domanda: con il foglio rosa posso trasportare un passeggero?


Si, è possibile trasportare passeggeri; tuttavia, in caso d’incidente con responsabilità, l’assicurazione potrebbe non coprire i danni arrecati ai passeggeri.


  • Domanda: quando viene rilasciato il foglio rosa?


Il foglio rosa viene rilasciato il giorno dopo il superamento dell’esame teorico. Ha validità di sei mesi e permette di esercitarsi alla guida di qualsiasi veicolo.

  • Domanda: quante possibilità di sostenere l’esame ho con il foglio rosa?


Il foglio rosa dà diritto ad effettuare due prove di guida. Se la prima prova non viene superata, si dovrà aspettare almeno un mese per sostenere la seconda prova. Nel caso in cui anche la seconda prova non venga superata, c’è la possibilità di richiedere un nuovo foglio rosa senza sostenere l’esame di teoria.


  • Domanda: come si svolge l’esame di teoria?


L’esame di teoria è a quiz e informatizzato. Il candidato dovrà rispondere a 40 domande, con un massimo di 4 errori in 30 minuti di tempo.


  • Domanda: devo svolgere delle ore di guida obbligatorie?


La normativa prevede lo svolgimento di 6 ore di guida certificate


  • Domanda: come si svolge l’esame di guida?


L’esame di guida si articola in tre fasi:


I FASE: VERIFICA DELLA CAPACITÀ DEL CONDUCENTE DI PREPARARSI AD UNA GUIDA SICURA


Le operazioni erano già indicate nella circolare del 29 gennaio 2013, ma adesso viene stabilito che il controllo deve riguardare almeno 2 dispositivi, e soprattutto viene indicato che cosa va chiesto (e cosa no). Ad esempio, sulle cinture di sicurezza l'esaminatore deve limitarsi a verificare che il candidato le sappia indossare correttamente, e non può fare domande sull'omologazione o sull'usura.

Il candidato deve essere in grado di prepararsi ad una guida sicura. In particolare, l’esaminatore dovrà verificare che il candidato:


  1. regoli il sedile nella corretta posizione di guida;
  2. regoli specchietti retrovisori, cinture di sicurezza, poggiatesta;
  3. controlli la chiusura delle porte;
  4. sappia controllare o correttamente utilizzare almeno due dispositivi, scelti a caso tra pneumatici, sterzo, freni, dispositivi di segnalazione acustica e luminosa, e sappia controllare i livelli dell’olio.


Si sottolinea che detta fase non rappresenta né un'integrazione, né un'estensione dell'esame di teoria.


REGOLAZIONE DEL SEDILE NELLA CORRETTA POSIZIONE DI GUIDA

Verificare che il candidato sappia:

  • posizionarsi alla giusta distanza dai pedali;
  • posizionarsi alla giusta distanza dal volante;
  • regolare l’altezza del sedile;
  • regolare la corretta inclinazione del sedile.


REGOLAZIONE SPECCHIETTI RETROVISORI, CINTURE DI SICUREZZA, POGGIATESTA


SPECCHI

Verificare che il candidato sappia:

  • regolare correttamente lo specchio retrovisore interno;
  • regolare correttamente lo specchio retrovisore sinistro;
  • regolare correttamente lo specchio retrovisore destro (se presente).


CINTURE DI SICUREZZA

Verificare che il candidato sappia:

  • indossare correttamente la cintura di sicurezza;
  • regolare correttamente l’altezza della cintura di sicurezza (se possibile).


POGGIATESTA

Verificare che il candidato sappia:

  • regolare il poggiatesta


CHIUSURA DELLE PORTE

Verificare che il candidato sappia:

  • azionare il dispositivo di salvaguardia dei minori di blocco delle porte (se presente);
  • verificare la corretta chiusura delle porte;
  • verificare la corretta chiusura del portabagagli (se presente);
  • individuare la spia di segnalazione delle porte aperte (se presente);
  • aprire il cofano motore.


CONTROLLO DEI DISPOSITIVI


PNEUMATICI

Verificare che il candidato:

  • sappia controllare “a vista” lo spessore del battistrada;
  • sappia controllare “a vista” la pressione di gonfiaggio degli pneumatici;
  • sappia controllare la corrispondenza della misura degli pneumatici con quella riportata sulla carta di circolazione;
  • sappia individuare la pressione di gonfiaggio consigliata;
  • sappia verificare che gli pneumatici non presentino sui fianchi lesioni o rigonfiamenti;
  • sappia verificare se il veicolo è accessoriato con normale ruota di scorta o con “ruotino”, ovvero con il kit “gonfia e ripara”.


STERZO

Verificare che il candidato:

  • sappia individuare la disposizione dei comandi posti sul volante;
  • sappia controllare se lo sterzo abbia movimenti anomali.


FRENI

Verificare che il candidato:

  • sappia verificare eventuale “corsa a vuoto” del pedale del freno;
  • sappia individuare ed azionare il freno di stazionamento;
  • sappia individuare le spie dell’impianto frenante.


LIVELLI

Verificare che il candidato:

  • sappia controllare il livello dell’olio dell’impianto frenante;
  • sappia controllare il livello dell’olio motore;
  • sappia controllare il livello del liquido di raffreddamento;
  • sappia indicare dove si rabbocca il liquido lavavetri;
  • sappia indicare dove si rabbocca l’olio del motore.


DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE VISIVA E DI ILLUMINAZIONE

Verificare che il candidato:

  • sappia controllare lo stato generale di fari e catadiottri;
  • sappia attivare i proiettori anabbaglianti;
  • sappia attivare i proiettori abbaglianti;
  • sappia individuare le spie delle luci e dei proiettori abbaglianti;
  • sappia attivare gli indicatori di direzione;
  • sappia attivare la segnalazione luminosa di pericolo, ove presente;
  • sappia utilizzare correttamente il dispositivo di regolazione dei fari in base al carico del veicolo;
  • sappia attivare i proiettori fendinebbia (se presenti);
  • sappia attivare la luce posteriore per nebbia (se presente).


DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE ACUSTICA

Verificare che il candidato:

  • sappia attivare l’avvisatore acustico.


II FASE: MANOVRE


La differenza rispetto alle precedenti regole, è che adesso, tra le 4 manovre richieste (marcia indietro, inversione, parcheggio, frenata di precisione), viene indicato di chiederne 1 e non 2 relative alla marcia indietro.


III FASE: COMPORTAMENTO NEL TRAFFICO


Le manovre da sapere sono rimaste le stesse. È stato specificato che la III fase della prova pratica va condotta, se possibile, su strade al di fuori del centro abitato, su superstrade ed autostrade (o simili), nonché sui diversi tipi di strada urbana (zone residenziali, zone con limiti di velocità fissati a 30 e 50 km/h, strade urbane a grande scorrimento), rappresentativi delle diverse difficoltà che il futuro conducente dovrà affrontare.


(Fonte: Motorizzazione Civile di Venezia)


  • Domanda: che limitazioni ci sono per i neopatentati?


Per il primo anno dal conseguimento della patente non è consentita la guida di autoveicoli di potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t e potenza superiore a 70kW.

Per i primi tre anni dal conseguimento della patente la velocità massima consentita è di 90 km/h sulle strade extraurbane principali e 100 km/h sulle autostrade.

Le violazioni commesse entro i primi tre anni dal rilascio della patente sono sanzionate con il doppio dei punti previsti.


GUIDA ACCOMPAGNATA — a partire da 17 anni, solo per possessori di patente A1


Con apposita autorizzazione, chi ha compiuto il 17° anno di età ed è in possesso della patente A1, può guidare gli autoveicoli di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5t, fino al compimento del 18° anno di età, accompagnato da  una persona precedentemente designata e dopo aver frequentato un apposito corso di guida di 10 ore presso l’Autoscuola.

Dal giorno successivo al compimento del 18° anno di età, l’autorizzazione cesserà di essere valida e per esercitarsi alla guida sarà necessario richiedere il “Foglio Rosa” per la patente B.

Al titolare di autorizzazione alla guida accompagnata che presenterà istanza per il conseguimento della patente di guida della categoria B entro 6 mesi dal compimento della maggiore età, verranno riconosciute le ore del corso di guida accompagnata svolte in autoscuola (a meno che l’autorizzazione alla guida accompagnata gli sia stata revocata per violazioni alle norme del Codice della Strada), e pertanto, le 6 ore complessive di guide certificate obbligatorie per la patente B risulteranno già svolte.

L’autorizzazione alla guida accompagnata permette di esercitarsi alla guida avendo al suo fianco un accompagnatore designato. Non si possono trasportare passeggeri oltre all’accompagnatore.


B cod. 96


Abilita a trainare un rimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg, purché la massa massima autorizzata del complesso non superi 4.250 kg.Per la guida del complesso avente massa superiore a 3.500 kg, è richiesta la patente B con codice UE armonizzato "96" rilasciata a seguito superamento di prova di capacità e comportamento su veicolo specifico. Tale prova può essere contestuale al rilascio della categoria B oppure anche successiva al suo conseguimento.


PATENTI SPECIALI PER DIVERSAMENTE ABILI


I diversamente abili possono conseguire le patenti speciali delle categorie AM, A1, A2, A, B1, B, anche con codice 96, BE, C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE.

Le patenti speciali abilitano a condurre gli stessi veicoli delle corrispondenti categorie, ma possono essere limitate alla guida di veicoli di particolari tipi e caratteristiche e possono indicare determinate prescrizioni in relazione all'esito degli accertamenti compiuti dalla commissione medica locale.


PATENTE BE – a partire dai 18 anni


Abilita a condurre complessi di veicoli composti da una motrice della categoria B e da un rimorchio o semirimorchio la cui massa massima autorizzata non supera 3.500 kg: ne deriva che la massa massima autorizzata del complesso è ≤ 7.000 kg.


PATENTE C1 – a partire dai 18 anni


Abilita a condurre:

• autoveicoli, diversi da quelli delle categorie D1 e D, aventi massa massima autorizzata superiore a 3.500 kg ma non superiore a 7.500 kg, destinati al trasporto di non più di 8 persone oltre al conducente;

• autoveicoli di cui sopra trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg.


PATENTE C1E – a partire dai 18 anni


Abilita a condurre:

• complessi di veicoli composti da una motrice della categoria C1 e da un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg, purché la massa autorizzata del complesso non sia superiore a 12.000 kg;

• complessi di veicoli composti da una motrice della categoria B e da un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 3.500 kg, purché la massa autorizzata del complesso non sia superiore a 12.000 kg.


PATENTE C – a partire dai 21 anni (18 anni se il candidato è titolare di CQC per il trasporto cose)

 

Abilita a condurre:

• tutti gli autoveicoli, diversi da quelli della categorie D1 e D, aventi massa massima autorizzata superiore a 3.500 kg, destinati al trasporto di non più di 8 persone oltre al conducente;

• autoveicoli di cui sopra trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg.


PATENTE CE – a partire dai 21 anni (18 anni se il candidato è titolare di CQC per il trasporto cose)


Abilita a condurre complessi di veicoli composti da una motrice della categoria C e da un rimorchio o semirimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750kg.


PATENTE D1 – a partire dai 21 anni


Abilita a condurre:

• autoveicoli destinati al trasporto di non più di 16 persone oltre al conducente e aventi lunghezza massima di 8 metri;

• autoveicoli di cui sopra trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg.


PATENTE D1E – a partire dai 21 anni


Abilita a condurre complessi di veicoli composti da una motrice della categoria D1 e da un rimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750kg.


PATENTE D – a partire dai 24 anni (21 anni se il candidato è titolare di CQC per il trasporto cose)


Abilita a condurre:

• tutti gli autoveicoli destinati al trasporto di più di 8 persone oltre al conducente;

• autoveicoli di cui sopra trainanti un rimorchio di massa massima autorizzata non superiore a 750 kg.


PATENTE DE – a partire dai 24 anni (21 anni se il candidato è titolare di CQC per il trasporto cose)


Abilita a condurre:

• complessi di veicoli composti da una motrice della categoria D e da un rimorchio di massa massima autorizzata superiore a 750 kg;

• trenini turistici aventi un numero di posti a sedere superiori a 8 oltre a quello del conducente;

• autosnodati (con troncone trainato avente massa complessiva superiore a 750 kg).


CQC (Carta di qualificazione del conducente):


E' necessaria per tutti i conducenti che effettuano professionalmente l'autotrasporto di persone e di cose su veicoli per la cui guida è richiesta la patente delle categorie C1, C, D1, D e relative estensioni (E). Si consegue dopo la frequenza di un corso di formazione e il superamento di un esame e deve essere rinnovato ogni 5 anni frequentando un corso di formazione periodica.


KB – a partire dai 21 anni


Il Certificato di abilitazione professionale (CAP) di tipo B, abilita alla guida di veicoli in servizio di noleggio con conducente per trasporto di persone (ncc) e in servizio di piazza con autovetture con conducente (taxi). Richiede il possesso della patente B. Viene rilasciato a seguito di un esame teorico.


ADR 


Il CFP ADR abilita a condurre veicoli che trasportano merci pericolose, e viene rilasciato a seguito di un corso obbligatorio a cui segue un esame teorico in forma scritta. Il corso e l’esame sono di tipo: base, cisterna, esplosivi, radioattivi. Deve essere rinnovato ogni 5 anni sempre attraverso un corso obbligatorio e un esame in forma scritta.


CORSO PER CRONOTACHIGRAFO


I destinatari dei corsi di formazione per cronotachigrafo, sono i conducenti che prestano il loro servizio a qualsiasi titolo e in forza di qualsiasi contratto di lavoro, in favore di imprese che operano utilizzando veicoli assoggettati all’obbligo di installazione del cronotachigrafo.


ALTRI SERVIZI

Contattaci per maggiori informazioni

  • CORSI MENSILI DI RECUPERO PUNTI
  • PRATICHE VARIE:
  • PRENOTAZIONE VISITA MEDICA PRESSO COMMISSIONE MEDICA LOCALE
  • DUPLICATO PATENTE PER DETERIORAMENTO
  • DUPLICATO PATENTE PER FURTO – DISTRUZIONE – SMARRIMENTO
  • DUPLICATO PATENTE PER RICLASSIFICAZIONE
  • DUPLICATO PATENTE PER AGGIORNAMENTO SCADENZA DOPO SOSPENSIONE
  • CONVERSIONE PATENTE ESTERA
  • PATENTE INTERNAZIONALE
  • RICHIESTA PERMESSO PROVVISORIO DI GUIDA PER RINNOVO PATENTE IN COMMISSIONE MEDICA
  • REVISIONE PATENTI

AUTOSCUOLA

INFORTUNISTICA

FABRIS

Il nostro gruppo è composto da insegnanti di teoria e istruttori di guida abilitati e autorizzati, consulenti legali e assicurativi, avvocati civilisti, penalisti e amministrativisti, medici legali e studi fisioterapici del territorio, carrozzerie e carro attrezzi convenzionati.

© Copyright 2017 Autoscuola Infortunistica Fabris. Tutti i diritti riservati. Privacy Policy